fbpx

L’esame della situazione dell’azienda CTP, da tempo alle prese con criticità che in alcuni casi finiscono per penalizzare il servizio, ha rappresentato l’oggetto dell’incontro fra l’Amministrazione provinciale di Taranto e le rappresentanze sindacali di FAISA- Cisal, FILT-Cgil, FIT- Cisl e UIL-Trasporti.

Nel corso della riunione, svoltasi nella sede dell’Ente in via Anfiteatro, dopo aver ascoltato le relazioni dei sindacati, il presidente della Provincia, Rinaldo Melucci, (a partecipare al vertice è stato anche il vicepresidente, Vito Parisi) ha voluto rassicurare i suoi interlocutori riguardo al futuro della società facendo arrivare segnali positivi sia ai dipendenti della stessa, sia ai fruitori del servizio.

Per centrare l’obiettivo finalizzato al rilancio dell’azienda sarà indispensabile rispettare un cronoprogramma, che il presidente non ha mancato di illustrare ai sindacati. “Il rilancio del CTP, che a breve potrà avere a disposizione nuovi autobus, dovrà registrarsi già da quest’anno.

Per riqualificare l’azienda servirà del tempo – ha dichiarato il presidente Melucci -, ma l’importante è avere le idee chiare su come procedere. Sappiamo che la situazione è delicata e richiede attenzione. Così come auspichiamo di poter contare sulla collaborazione dei sindacati per affrontare questa fase. È arrivato il momento di agire con lo spirito giusto e con la consapevolezza che per uscire fuori dal tunnel servirà costruire un percorso e seguirlo.

L’Ente Provincia crede fermamente nel rilancio dell’azienda. Del resto, è la stessa che garantisce i collegamenti fra i centri di un territorio su cui questa Amministrazione sta investendo in maniera massiva e mirata.”