fbpx

“Ben 20,5 milioni destinati alla città di Taranto per combattere il disagio sociale, come sono stati spesi? L’ex ministro Calenda definisce la vicenda così come amministrata dal Comune di Taranto una buffonaggine, il vicesindaco risponde affermando di aver illuminato la città (una via del centro), e di aver beneficiato “noti ambientalisti”.

Chi sono i “noti” ambientalisti che hanno beneficiato dei fondi? e cosa pensano magari i meno noti, quelli non allineati, quelli liberi senza un conto corrente pronto a ricevere soldi provenienti da ex Ilva? Cosa è un’accusa? Oppure è per l’amministrazione Melucci un volersi lavare la coscienza? Se gli ambientalisti hanno usufruito dei Fondi Ilva per fare eventi natalizi vuol dire che è ammesso eludere questi fondi destinati al disagio sociale? L’Amministrazione Comunale faccia chiarezza.

E gli ambientalisti tirati in ballo cosa ne pensano ?

Intanto i Consiglieri Comunali Cosa, Musillo e Festinante per fare chiarezza su tutti i fondi spesi e quelli da spendere, in data 11 novembre 2022 hanno chiesto per iscritto ai Dirigenti del Comune di Taranto una rendicontazione su questi fondi. Ad oggi, dopo ben due mesi, nessuna risposta è arrivata.”

Nota del Gruppo Misto di Minoranza Cosa-Musillo-Festinante.