fbpx

“La Filcams Cgil di Brindisi e Taranto e la Fisascat Cisl Taranto-Brindisi, hanno proclamato oggi lo stato di agitazione dei lavoratori e delle lavoratrici dell’appalto pulizie del Ministero della Difesa – Aeronautica Militare Lotto 12 che operano nelle sedi di Brindisi e Taranto per la società ‘Pulitori & Affini’ che, dall’1 gennaio 2023, svolgerà il servizio in convenzione Consip, procedendo al cambio di appalto.

La ditta in questione ha dichiarato un taglio del monte ore contrattuale del personale interessato nell’appalto di Brindisi e Martina Franca di circa il 30%, taglio che renderebbe economicamente più “magri”, e quindi insostenibili, gli stipendi di lavoratori già inquadrati con contratti part-time e che avrebbe effetti negativi anche a livello contributivo pensionistico.

A fronte di un appalto che di fatto non cambia , non è chiaro perché, nonostante la crisi pandemica non sia del tutto superata e con essa la necessità di implementare i servizi di pulizia e di sanificazione, ci sia una così drastica riduzione del monte ore dei servizi , probabilmente alla luce di una offerta economica più vantaggiosa da parte dell’azienda aggiudicatrice dell’appalto.

In un periodo storico difficile per l’aumento inflattivo che ha raggiunto la doppia cifra e il conseguente caro vita , non possono farne le spese sempre i lavoratori. Per questo oggi dalle 9.00 alle 11 davanti alle sedi Aeronautica Militare di Brindisi e Martina Franca si sono svolti sit-in di protesta dei lavoratori accompagnati dai rappresentanti sindacali di FILCAMS CGIL e FISASCAT CISL.”