fbpx

“Dopo l’azienda sanitaria del Policlinico di Bari, anche nell’Asl di Taranto serve avviare subito la contrattazione per rendere disponibili, a tutti gli operatori sanitari, il servizio mensa o il riconoscimento dei buoni pasto sostitutivi”. Lo dichiara Massimiliano Stellato, consigliere regionale e comunale.

“In Consiglio regionale, un anno fa ormai – prosegue Stellato – fu approvata una mozione a garanzia del diritto alla mensa dei lavoratori del comparto sanità. Un atto che ha impegnato il governo regionale ad uniformare il comportamento delle direzioni generali delle ASL pugliesi circa il servizio mensa e le modalità di erogazione dei buoni pasto. Quella mozione tuttavia, almeno a Taranto, è ferma al palo.

Per risolvere questa disparità tra province e lavoratori, garantire un diritto al personale sanitario e rendere quanto più omogeneo il servizio territoriale, rivolgo alla Direzione Generale dell’ASL di Taranto, l’appello ad avviare un confronto urgente con sindacati e ordini professionali, per giungere con celerità ad un accordo utile a riconoscere, a tutto il personale dipendente, il buono pasto sostitutivo del servizio mensa”.

Commenta l'articolo:

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi