fbpx

La scorsa notte, i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Massafra (TA) hanno arrestato un 24enne del luogo per le ipotesi di reato di tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia commessi ai danni della madre.

È stata proprio la donna, stanca delle continue angherie cui la sottoponeva il 24enne, a chiedere l’aiuto dei carabinieri, che arrivati sul posto hanno sorpreso il giovane, già conosciuto alle forze dell’ordine, mentre tentava di allontanarsi. All’interno dell’appartamento, i militari hanno rinvenuto una siringa ancora intrisa di sangue, che il giovane avrebbe utilizzato per minacciare la donna, tentando di costringerla a consegnargli del denaro.

Una volta arrivata in caserma, la donna ha deciso di denunciare tutto, facendo emergere anche altri analoghi episodi successi in passato, nonché il clima di forte tensione e violenza psicologica venutosi a creare tra le mura domestiche, a causa dello stato di tossicodipendenza del figlio.

Per il giovane, al termine delle formalità di rito, ferma restando la presunzione d’innocenza fino a sentenza definitiva, si sono aperte le porte del carcere, ove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’interrogatorio di garanzia.

Commenta l'articolo:

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi