fbpx

I pugili della Quero-Chiloiro continuano ad accumulare successi nelle trasferte che li vedono itineranti in diverse regioni italiane. Dopo la trasferta positiva in Calabria, anche dalla Toscana gli atleti tarantini portano un bel risultato con due vittorie, un pari e due sconfitte.

A fare l’occasione è stata la manifestazione organizzata venerdì 8 luglio a Prato dalle società Ambra Libertas e Boxing club Calenzano del grande amico della famiglia Quero, il maestro Ivano Biagi; un evento sportivo ben riuscito, al quale hanno partecipato cinque pugili della Quero-Chiloiro e due della Pegasus Gym Matera, tutti accompagnati dai tecnici Cosimo Quero e Giuseppe Dellinoci. Il primo verdetto vincente della Quero-Chiloiro è arrivato per l’élite 75 kg Alessandro Donvito, ai danni del pugile toscano Antony Trentacoste: Donvito ha arginato gli attacchi dell’avversario con le sue lunghe leve, impedendogli di eseguire le azioni ostruite sul nascere. Una carriera promettente quella del pugile di Gioia del Colle, che quest’anno si è già aggiudicato il trofeo Masseria Ruina e sarà sicuramente tra gli élite in programma nell’evento del 29 luglio al Castello Aragonese per il trofeo Città di Taranto.

Ad aggiudicarsi la seconda vittoria sul ring di Prato è stato il pugile emergente Cosimo Conte, lo youth 75 kg che ha sconfitto Emanuele Formitano in un match nettamente a suo favore: tre riprese di attacco continuo in cui Conte non ha lasciato respirare l’avversario con colpi irruenti che entravano bene nella guardia nemica.

Sono già due – su tre match in carriera – le vittorie del giovane tarantino che, di certo, non si può dire non abbia coraggio e voglia di vincere quando sale sul ring. Negli youth 71 kg invece Gaetano Barbati ha pareggiato con Akashdeep Pharth, in un match molto equilibrato in cui il tarantino ha iniziato bene ma ha lasciato troppo spazio all’avversario nella seconda parte dell’incontro.

Stanco del lungo viaggio e di rientro da un altro match disputato pochi giorni prima, Barbati ha ceduto agli attacchi continui di Pharth non riuscendo ad esprimersi più di tanto. Le due sconfitte sono arrivate dagli élite 75 kg Giuliano Galeone che ha perso di misura contro l’esperto Josè Lavia, e Andrea Catapano contro Giacomo Mastrorocco.

Mentre Galeone si è lasciato inibire dall’esperienza di Lavia, – facendo comunque un bel match combattivo, – Catapano è apparso timido e meno performante del solito. Dopo questa trasferta, per sabato 16 luglio c’è ancora un appuntamento, di nuovo in Calabria, a Castrovillari, per i pugili rossoblù Giovanni Vitti e Daniele Martino, che saranno accompagnati e seguiti dai tecnici Cosimo Quero e Cosimo Inerte.

Commenta l'articolo:

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi