fbpx

Si chiama Okanovic Belmin ed è il primo classificato al 28° Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale per Chitarra- Città di Mottola che si è svolto in modalità online per garantire a tutti la partecipazione. In gara dalla Bosnia ed Erzegovina, ha 25 anni ed è riuscito a conquistare la prestigiosa giuria. Per lui un premio di 3.500 euro (1.500 euro stanziati dal comune di Mottola, altrettanti dal Lions Club Massafra- Mottola Le Cripte e 500 da Giorgio e Alvise Durante per “Musique et Memoire”, premio dedicato a Roland Dyens e Maria Grazia Agrusti-Durante). Ma a decretare il valore internazionale del Concorso è anche il dotGuitar Prize, contratto discografico con la dotGuitar WebLabel per la distribuzione di un cd per chitarra sui maggiori canali mondiali di distribuzione digitale.

Secondo classificato Yamada Io, 27 anni dal Giappone, con un premio di 1000 euro da parte del comune di Mottola.

Al terzo posto la 17enne Zhu Yunai, dalla Cina, con 500 euro, sempre offerti dal comune. Per tutti, poi, il premio corde Savarez.

A decretare i vincitori, la giuria internazionale presieduta da Marco Tamayo (Cuba). Con lui, Mak Grgic e William Jenks dagli Stati Uniti, Felicitar Stephan dalla Germania e Juan Carlos Arancibia Navarro dal Perù.

Vincitore del 28° Concorso Internazionale “Giovani Chitarristi” è invece Pasquale Salapete di Avella, in provincia di Avellino, talento di soli 11 anni. Per lui una chitarra offerta da Art Communication di Mottola e il premio corde Savarez.

Alla cerimonia presenti il sindaco di Mottola Giampiero Barulli, la vice presidente del Lions Club Massafra- Mottola Le Cripte Rossella Tagliente, Alvise Durante e il presidente della Pro Loco Giuseppe Antonacci.

La manifestazione si è conclusa con il concerto dei 40 Fingers. Con la loro cover di Bohemian Rhapsody, hanno incantato persino i Queen. Sul palco tanta grinta e tante emozioni, complice la loro straordinaria capacità di rivisitare brani storici e renderli qualcosa di unico. Sono in 4, vantano oltre 50 milioni di visualizzazioni su YouTube e sono in grado di esplorare nuovi universi sonori proponendo un vasto repertorio che parte dalla rivisitazione per quattro chitarre di brani rock e pop per arrivare alle loro composizioni originali. Sul palco Emanuele Grafitti, Enrico Maria Milanesi, Andrea Vittori e Matteo Brenci. Con il loro concerto, il pubblico ha viaggiato tra le nuove versioni di capolavori come Sultans of Swing dei Dire Straits, Africa dei Toto, Sound of Silence di Simon & Garfunkel, Libertango di Astor Piazzolla.

«Come da tradizione- ha sottolineato il direttore artistico, il Maestro Michele Libraro, il nostro Festival si chiude con la premiazione del Concorso Internazionale che abbiamo trasmesso in diretta sulle nostre piattaforme. Ma in questa edizione, abbiamo ospitato anche il concerto finale, con la straordinaria esibizione dei 40 Fingers. Doveroso un ringraziamento al pubblico che ha scelto di vivere queste serate e la magia di questi giorni, respirando appieno l’atmosfera dell’evento e di questi 30 anni di attività. Mai avrei potuto immaginare che, dalla prima edizione del 1992, ci saremmo potuti ritrovare oggi a celebrare questi 3 decenni. Sono felice, commosso, emozionato. Grato al pubblico, agli artisti, ai giovani emergenti: in una parola, a questo Festival».

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Accademia della Chitarra ed è patrocinata da Regione Puglia, Comune di Mottola, Lions Club Massafra-Mottola “Le Cripte” e Pro Loco.

Commenta l'articolo:

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi