fbpx

Il progetto politico dei Popolari, in Puglia, non ha raggiunto l’obiettivo prefissato, tanto sul piano culturale quanto su quello progettuale, e nemmeno sull’auspicata idea federativa. Indeterminatezza, battute d’arresto e continue fibrillazioni interne ne hanno minato la credibilità”. Lo dichiara Massimiliano Stellato, consigliere regionale.

“Il passaggio dalla lista elettorale a sostegno di Emiliano al movimento politico strutturato sul territorio regionale, con organi e statuto, non si è mai realizzato. Anzi. Nel tempo abbiamo assistito a scomposizioni, nascita di nuovi gruppi consiliari e continue contese per la leadership.

Cruciale, poi, è stato lo snodo delle amministrative nel corso delle quali i Popolari sono andati in ordine sparso. Non si è nemmeno realizzata, come auspicato, quell’idea di esportare il “progetto popolare” fuori regione, innestandolo con altre formazioni in un soggetto di più ampio respiro.

Ciascuno ha allacciato rapporti individuali con partiti e leader nazionali, sancendo la definitiva deriva dei Popolari in Puglia. Tuttavia, i recenti risultati elettorali delle elezioni amministrative, insieme ai cambiamenti in corso nel panorama politico del Paese, esprimono la richiesta di una rappresentanza moderata, liberale, moderna, popolare e di governo.

Per tutto questo, non posso che dichiarare la mia presa di distanza dal progetto politico dei Popolari in Puglia e dal tentativo di perseguire un obiettivo che i fatti hanno sancito quale irraggiungibile. Continuare a crederci sarebbe un ostinato accanimento terapeutico”.