fbpx

La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Taranto è partner dello yacht tarantino Shamadi, in gara alla 36a edizione della Regata Internazionale Brindisi-Corfù, che si concluderà al molo di Kassiopi nell’isola greca.

Quella della Lilt ionica è la quinta partecipazione alla competizione. Nelle edizioni precedenti il logo dell’associazione aveva campeggiato in forma di bandiera sull’imbarcazione X-Lion, comparendo anche sull’abbigliamento tecnico dell’equipaggio. Quest’anno lo stesso tipo di visibilità viene offerta a bordo di Shamadi, che lo scorso anno ha trionfato nella categoria x2 della regata.

L’imbarcazione marchiata Lilt gareggia alla classica d’altura per la Lega Navale Italiana di Taranto, guidata da sei tarantini: l’armatore Egidio Lopane, il timoniere Marco Lopane, il prodiere Gianmarco Albano, il navigatore Leone Pellė, il centrale Martino Musumeci e il tailer Sandro Stasi.

«Anche quest’anno – commenta Perla Suma, presidente della Lilt di Taranto – siamo contenti di affidare l’importante messaggio della prevenzione a un evento di grande richiamo quale è la Brindisi-Corfù. Per la Lilt è fondamentale sensibilizzare quante più persone verso i corretti stili di vita e la cultura dei controlli periodici. Perché prevenire è vivere e la bellezza del mare e dello sport possono fare molto per ricordarlo».