fbpx

“Investire nelle filiere istituzionali è stata una delle ragioni del successo dell’azione amministrativa di Rinaldo Melucci.”

Rapporti consolidati che sono stati al centro dell’evento “Il meglio in comune”, tenuto nel comitato del candidato sindaco di “Ecosistema Taranto 2022”, cui hanno partecipato il sindaco di Lecce Carlo Salvemini, il sindaco di Brindisi Riccardo Rossi (in collegamento telefonico), i sindaci della provincia di Taranto Luca Lopomo (Crispiano), Vito Parisi (Ginosa), Ciro D’Alò (Grottaglie), Antonietta D’Oria (Lizzano), Cosimo Fabbiano (San Giorgio Jonico), Franco Andrioli (Statte) e, attraverso alcuni video-messaggi, i sindaci di Milano, Napoli e Firenze Giuseppe Sala, Gaetano Manfredi e Dario Nardella.

«Con Salvemini e Rossi abbiamo avuto la possibilità di tornare a parlare del masterplan della Terra d’Otranto – il commento di Melucci – il corposo accordo operativo che abbiamo iniziato a scrivere con il contributo tecnico-scientifico di UniSalento. L’idea che avevamo condiviso era proprio quella di declinare il nostro piano di transizione Ecosistema Taranto su una scala geografica più ampia, in quell’area ionico-salentina che vede le nostre tre città accomunate da storia, ambizioni e prospettive».

Una conferma del buon lavoro svolto in questi anni a Taranto è arrivata soprattutto dalle parole dei sindaci di tre grandi città italiane, Milano, Napoli e Firenze.

I video-messaggi di Sala, Manfredi e Nardella hanno avuto il comun denominatore del riconoscimento di Rinaldo Melucci come ottimo amministratore, capace di una visione lungimirante e innovativa per una comunità che merita riscatto. Con ognuna di queste città, peraltro, esiste un legame profondo, come rilevato da Melucci: «Milano, insieme con Cortina, sarà sede delle olimpiadi invernali del 2026, stesso anno dei Giochi del Mediterraneo; Napoli è la città dove il “campo largo” che abbiamo costruito anche a Taranto ha avuto il suo primo successo elettorale; Firenze è amministrata dal presidente di Eurocities, il network delle principali capitali europee cui abbiamo aderito lo scorso anno».

Il tema della rete istituzionale, tuttavia, si allarga anche ad altri ambiti e personalità. Per questo durante l’incontro sono stati proiettati anche i video-messaggi di sostegno alla candidatura di Rinaldo Melucci da parte della vicepresidente dell’Emilia Romagna Elly Schlein, del coach della Prisma Taranto Volley Vincenzo Di Pinto e dell’artista di origini tarantine Paolo Troilo.

«Sono parole che mi riempiono di orgoglio – ha concluso Melucci – e che allo stesso tempo mi pongono di fronte all’importanza del lavoro fatto: abbiamo riposizionato l’immagine di Taranto al di fuori dei suoi confini, restituendole l’importanza e la visibilità che meritava».

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi