fbpx

I carabinieri del Comando Stazione di Massafra (TA) hanno arrestato, in flagranza di reato, un 49enne, per “maltrattamenti in famiglia” commessi nei confronti della moglie e della figlia minorenne.

Tutto è nato da una chiamata di aiuto al 112, fatta da uno dei figli, per segnalare le violenze del padre, nei confronti della moglie e della sorella minorenne.

Il 49enne, secondo quanto dichiarato dalla donna in denuncia, avrebbe da tempo assunto un atteggiamento violento nei suoi riguardi, aggravato dallo stato di alterazione dovuto all’abuso di sostanze alcoliche.

Nell’ultimo episodio, le minacce e le percosse sarebbero state rivolte anche nei confronti della figlia minorenne, tanto da richiedere l’intervento dei carabinieri, che arrivati presso il luogo, hanno trovato in strada l’uomo mentre cercava di allontanarsi dall’abitazione.

A seguito delle cure mediche prestate alle vittime presso il locale presidio sanitario e al termine degli accertamenti, i carabinieri hanno subito attivato le procedure previste dal “Codice Rosso” in materia di violenza di genere e considerati anche i precedenti specifici dell’uomo, hanno proceduto al suo arresto in flagranza di reato, conducendolo presso la casa circondariale di Taranto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi