fbpx

«C’è grande attenzione per la città di Taranto da parte del ministro Garavaglia e di tutta la Nazione. Pertanto, i prossimi cinque anni saranno fondamentali, un’occasione unica e irreperibile grazie alle risorse del Pnrr; per cui non dovremmo farci trovare impreparati. Taranto è una città straordinaria per cui servirà una maggiore attenzione regionale, nazionale ed europea sulle questioni riguardanti le infrastrutture come le autostrade, l’aeroporto, i treni ad alta velocità come le Frecce e tutti quei collegamenti necessari affinché si possa migliorare la qualità del servizio turistico e far si che arrivino una quantità maggiore di turisti».

Questa la dichiarazione del candidato sindaco della Grande Alleanza per Taranto Walter Musillo, stamane in conferenza stampa al Nautilus, in cui ha partecipato il ministro del Turismo l’onorevole Massimo Garavaglia.
«Nel programma della nostra coalizione – afferma Musillo – il turismo rientra nelle vocazioni principali: dobbiamo lavorare affinché diventi un settore circolare e non resti solo indotto dalle navi da crociera. Dunque, punteremo all’accoglienza per rendere la città migliore, iniziando dai rifiuti e dai trasporti locali. Non è possibile che Taranto sia ancora così sporca e scomoda
E che molti cittadini sia ancora difficile spostarsi dal centro alle periferie. Le potenzialità ci sono e abbiamo intenzione di sfruttarle davvero. Ripartiremo dalla cultura, dalle radici e dalle risorse del mare, attraverso la creazione di aree interamente riqualificate e balneabili, fornendo gli strumenti di offerta turistica anche a pescatori, mitilicoltori e punteremo alla formazione di nuovi professionisti del settore. Questa potrebbe essere la vera sfida in favore di una seria offerta turistica che viaggi parallelamente alle corrette politiche della transizione e della sostenibilità». La convention è stata moderata dal responsabile degli enti locali sud Italia, onorevole Nuccio Altieri, e vi hanno preso parte il senatore e segretario regionale della Lega Roberto Marti, la deputata Annarita Tateo, l’onorevole e dirigente regionale Gianfranco Chiarelli e il segretario provinciale del movimento Luigi Laterza.

Nel corso della mattinata, prima della conferenza stampa, il ministro Garavaglia ha fatto tappa al Porto S. Cataldo di Taranto e al Museo Archeologico Nazionale di Taranto MarTa, accompagnato dal candidato sindaco Walter Musillo e dagli esponenti locali e regionali della Lega.

Durante il primo incontro, al tavolo ha partecipato anche il segretario regionale dell’Autorità di Sistema del Mar Jonio Roberto Settembrini. Si è discusso sui nuovi progetti ed investimenti quali la cessione dell’ ex banchina torpediniere dalla Marina Militare all’ Autorità portuale, la realizzazione del porticciolo per i mega yacht, al costruzione di un centro nautico per i Giochi del Mediterraneo. Inoltre, è stato annunciato lo sblocco delle risorse per la bonifica dell’ex Yard Bellelli, dove si insedierà il cantiere nautico Ferretti, a firma del ministro Giancarlo Giorgetti. Garavaglia ha poi visitato il Museo Archeologico Nazionale di Taranto MarTa, accompagnato dalla direttrice Eva Degl’Innocenti.

«Occorre far conoscere Taranto al mondo. Oggi sono rimasto a bocca aperta per il museo di Taranto, che è visitato da 80mila persone. Bene – ha proseguito il ministro del Turismo – ma quanti lo conoscono nel mondo? Il turista vuol vivere bene l’esperienza del vivere bene l’Italia. Vuole entrare nella comunità, avere esperienze, usate la bicicletta, fare trekking e cammini. E Taranto offre tutto in tutte le stagioni»