fbpx
ArcelorMittal - ex Ilva

“In riferimento al comunicato odierno dell’associazione Peacelink, Acciaierie D’Italia precisa che dai dati a oggi in suo possesso, messi a disposizione da Arpa Puglia, non si evidenziano andamenti anomali per il parametro benzo(a)pirene presso le centraline della rete di qualità dell’aria della città di Taranto, rispetto al limite vigente che come noto è su base annuale.

La Società conferma che le quattro batterie oggi in marcia sono totalmente adeguate alle prescrizioni del Piano Ambientale vigente e che l’esercizio delle stesse sta avvenendo nel pieno rispetto dei limiti emissivi di legge.

Con i dati sinora resi disponibili ad Acciaierie d’Italia da ARPA Puglia, è possibile verificare che le concentrazioni medie annue sono inferiori al valore obiettivo fissato dalla norma, pari a 1 ng/m3. In dettaglio, la concentrazione media annua 2021 risulta pari a 0,21 ng/m3 per la postazione di via Machiavelli (che ARPA assume come riferimento dell’intera area industriale di Taranto e quindi non solo del contributo del siderurgico, ma anche di altri impianti industriali) e pari a 0,32 ng/m3 per la postazione Deledda.”

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi