fbpx

“Più di 50 vincitori del bando “Pass laureati 2020” sono ancora in attesa, da mesi, che il Settore Formazione eroghi i fondi previsti da una misura che, nei sui principi, avrebbe dovuto investire nell’istruzione, nella formazione e nell’apprendimento permanente per migliorare la qualità e l’efficacia dell’istruzione superiore e di livello equivalente e l’accesso alla stessa, al fine di aumentare la partecipazione e i tassi di riuscita, specie per i gruppi svantaggiati”.

Lo afferma il vicepresidente del Consiglio regionale di centrodestra che ha presentato una specifica interrogazione sulla vicenda all’assessore alla Formazione.

“Il bando della Regione Puglia – spiega – assegnava ai vincitori una borsa di studio per il finanziamento di master post laurea e obbligava i beneficiari, al termine dei master, a presentare tutta la documentazione necessaria, concernente la rendicontazione delle spese sostenute e il titolo conseguito, al fine dell’ottenimento dei contributi spettanti.

Ad oggi ci sono più di 50 vincitori del suddetto bando, in tutto il territorio pugliese, i quali, nonostante abbiano consegnato la documentazione richiesta tra ottobre 2021 e febbraio 2022, non hanno ancora ricevuto l’erogazione dei contributi né risposte in merito alla questione, nonostante reiterate richieste e sollecitazioni al Settore Formazione. I laureati vincitori del bando hanno finora anticipato le somme, anche cospicue, per ottemperare agli obblighi richiesti.

Il bando era rivolto a studenti componenti di nuclei familiari a basso reddito e, di conseguenza, le somme anticipate hanno avuto un impatto rilevante sulle economie delle famiglie di questi giovani “, prosegue il vice Presidente che conclude chiedendo cosa non stia funzionando nel sistema di analisi e disbrigo delle pratiche all’interno degli uffici del Settore Formazione affinché i contributi ai vincitori del bando vengano erogati; perché non ci sia trasparenza sullo stato delle pratiche di ogni studente in relazione alle scadenze definitive per il saldo che la Regione Puglia è obbligata a rispettare ed in quali tempi sia previsto il saldo finale per tutti coloro che già aspettano da troppo tempo di vedersi riconosciuti i propri diritti.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi