fbpx

La giornata dedicata ai lavoratori, il 1° Maggio, è celebrata con l’ingresso gratuito per tutti al MArTA.

Il Museo Archeologico Nazionale di Taranto fa parte, infatti, dei siti culturali nazionali che aderiscono alla Campagna del Ministero della Cultura delle prime domeniche del mese con ingresso gratuito a musei, gallerie, parchi, giardini monumentali e pinacoteche dello Stato.

Decadute le norme collegate allo stato d’emergenza per la pandemia, le visite durante le domeniche gratuite dovranno comunque avere luogo nel pieno rispetto delle regole di sicurezza con l’utilizzo delle mascherine, ma non sarà più richiesto il possesso del green pass.

Il 1° Maggio segna dunque il ritorno ad una normalità di fruizione anche per il Museo Archeologico Nazionale di Taranto.
“Il MArTA conserva un’importante collezione di opere collegate al mondo del lavoro – spiega la direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, Eva Degl’Innocenti – tra l’emporio miceneo di Scoglio del Tonno, le attività artigianali dedicate alla ceramica, ai famosi ori ma anche alla produzione della porpora e dei tessuti”.

Così, con il ritorno dei grandi eventi musicali dedicati al Primo Maggio tarantino, il MArTA invita i visitatori a fare tappa al Museo che in questo periodo ospita anche due interessanti mostre temporanee: la mostra figitale “Taras e i doni del mare” e la mostra di arte contemporanea “L’età dell’Oro” dell’artista Federico Gori.

Gli ingressi gratuiti potranno essere prenotati selezionando l’opzione 1° Maggio accedendo al sito: www.shopmuseomarta.it

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi