fbpx

Nella nottata del 31 marzo, i carabinieri della Stazione di Taranto San Cataldo hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per maltrattamenti in famiglia, un quarantottenne tarantino, con precedenti di polizia.

I militari sono interventi a seguito di un litigio in famiglia, ove era stata segnalata una violenta aggressione compiuta ai danni di una donna 28enne.

Immediatamente giunti sul luogo dell’accaduto, i militari hanno constatato il comportamento aggressivo e violento dell’uomo, il quale nel corso di una lite, era passato alle vie di fatto, aggredendo la convivente, poi soccorsa e trasportata presso il pronto soccorso dell’Ospedale SS. Annunziata per le cure del caso, dove le sono state diagnosticate lesioni al capo e al costato giudicate guaribili in 15 gg s.c..

Le accurate indagini hanno permesso di ricostruire gli eventi, acclarando che la vittima, che presentava evidenti lesioni, era da tempo oggetto di ripetute violenze domestiche e di vessazioni quotidiane. L’uomo al termine degli accertamenti, è stato dichiarato in arresto e sottoposto agli arresti domiciliari presso l’abitazione della propria madre come disposto dal Pubblico Ministero.

Commenta l'articolo:

    Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi