fbpx

“Più medici e infermieri per cercare di garantire al meglio il servizio delle Usca, ossia le unità speciali che assicurano l’assistenza domiciliare integrata ai pazienti Covid”. E’ questa la richiesta del consigliere regionale Giacomo Conserva, componente della III Commissione Sanità della Regione Puglia, indirizzata al presidente e assessore alla Sanità Michele Emiliano.
“E’ necessario rafforzare questo servizio – commenta Conserva – con l’assunzione di altre figure professionali per allargare la rete degli interventi, in particolare nella provincia ionica, di gestione domiciliare dei pazienti Covid dimessi dalle strutture ospedaliere o mai ricoverati. Una misura importantissima, in questa quarta ondata, che garantirebbe maggiore assistenza ai malati che non hanno necessità di cure ospedaliere e, allo stesso tempo, ridurrebbe il numero di accessi negli ospedali lasciando posti liberi per i malati più gravi”.
“Le attività delle Usca si potrebbero ampliare anche in un’ottica di riorganizzazione della rete assistenziale territoriale, coinvolgendo i professionisti medici nelle vaccinazioni anti Covid-19, nell’effettuazione dei tamponi e in altre tipologie di assistenza medica al fine di supportare anche i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta” ha concluso il consigliere regionale Giacomo Conserva.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi