fbpx

Il 118 innova le tecniche di soccorso, l’amministrazione sostiene il progetto dei droni-salvavita

Il sindaco Rinaldo Melucci ha firmato a Roma l’accordo di partenariato con la Società italiana Sistema 118 (Sis 118), più altri partner istituzionali e tecnici, per la realizzazione del progetto “SEUAM – Sanitary Emergency Urban Air Mobility”, che prevede il soccorso al paziente in imminente pericolo di vita attraverso droni teleguidati dalle centrali operative del 118.

Come descritto dall’ideatore del progetto e presidente nazionale della Sis 118, il dottor Mario Balzanelli, si tratta di un progetto rivoluzionario di cardioprotezione e supporto aereo avanzato alla rianimazione del paziente critico, che si propone di abbattere in modo drastico i tempi del soccorso, anticipando l’arrivo presso il paziente del defibrillatore automatico, nel caso di un arresto cardiaco, o supportando la terapia di stabilizzazione delle funzioni vitali, con il trasporto da parte del drone, per esempio, di sangue/emoderivati, farmaci e antidoti.

Al progetto SEUAM hanno aderito il Politecnico di Milano, l’Università Campus Biomedico di Roma, la Libera Università Mediterranea (Lum) Giuseppe Degennaro di Casamassima (Bari), Federconsumatori nazionale, i Comuni di Taranto, Santa Lucia di Serino, Altomonte, Massa di Somma, Il Coni Comitato Regionale della Campania, Federsanità Anci Campania, e partner tecnici, come Caltec, Iredeem Phillips.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi