fbpx

Cambiamento climatico nel Mediterraneo. Domani nei Mercoledì del MArTA

“Il Museo Archeologico Nazionale di Taranto è da sempre luogo di sintesi di culture e civiltà del Mediterraneo, ed è per questo che il destino del Mare Nostrum è particolarmente importante per tutti noi”.

E’ con queste premesse che la direttrice del MArTA, Eva Degl’Innocenti annuncia l’appuntamento di domani mercoledì 6 ottobre alle ore 18:00 con la conferenza inserita dei “Mercoledì del MArTA”.

Il Museo, infatti, si concede un piccolo sconfinamento nell’area della fisica dell’atmosfera ospitando domani, alle ore 18:00, nell’ambito delle conferenze scientifiche dei mercoledì, la relazione del prof. Piero Lionello, fisico dell’Atmosfera e dell’Oceanografia, professore ordinario dell’Università del Salento ed esperto proprio di cambiamenti climatici.

Il titolo della conferenza è “Cambiamento climatico in atto e i suoi effetti nella regione Mediterranea”.

Il cambiamento climatico prodotto dall’utilizzo di combustibili fossili ha determinato un aumento della temperatura globale di circa 1°C rispetto al periodo preindustriale, i suoi effetti sono diventati ormai evidenti e sono destinati ad aumentare nel corso del 21mo secolo – dice il prof. Piero Lionello – Attualmente il Mediterraneo è circa 1,5°C più caldo che all’inizio del 20mo secolo e ci si attende un ulteriore aumento compreso fra 0.9 e 5.6°C alla fine del 21mo secolo.

Questo riscaldamento medio è accompagnato da più intense e frequenti ondate di calore, decrescita delle precipitazioni, aumento delle siccità e del livello medio del mare. Questa evoluzione espone gli ecosistemi e la società umana a rischi che rendono il Mediterraneo un hot-spot del cambiamento climatico, che si sovrappone alle emergenze ambientali determinate da un eccessivo uso delle risorse, inquinamento e specie invasive.

L’appuntamento per seguire la conferenza del prof. Piero Lionello è on line. Alle ore 18:00 la relazione, introdotta dalla direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, Eva Degl’Innocenti, sarà visibile sulle pagine Youtube e Facebook del MArTA.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi