fbpx

Borraccino: interventi di adeguamento o miglioramento sismico delle strutture ospedaliere del SSR pugliese

Fondi per circa 42milioni e 630mila euro saranno destinati ai presidi ospedalieri della provincia jonica per lavori di adeguamento o miglioramento sismico. E’ ciò che ha deliberato la Regione Puglia nell’ambito della Misura 1.2 della Missione 6, Componente 2 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Con nota prot. 4481 del 09/09/2020 la Regione Puglia ha risposto alla richiesta del Ministero della Salute di rilevazione dei fabbisogni di edilizia sanitaria per interventi di adeguamento sismico e antincendio, ammodernamento, ristrutturazione e sostituzione di strutture ospedaliere.

La Missione 6, linea di Investimento 1.2 “Verso un ospedale sicuro e sostenibile” del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza è finalizzata, infatti, al miglioramento strutturale, nel campo della sicurezza degli edifici ospedalieri, adeguandoli alle vigenti norme in materia di costruzioni in area sismica, con particolare riferimento ad interventi di adeguamento sismico o di miglioramento delle strutture ospedaliere individuate nell’indagine delle esigenze espresse dalle Regioni.

L’elenco degli interventi selezionati dal Ministero della Salute, per la Regione Puglia, copre fino all’importo complessivo di € 164.386.924,20, di cui € 50.275.791,24 a valere sul PNRR e € 114.111.132,97 a valere sul Fondo complementare.

Alla provincia di Taranto andrà circa il 26% di tali risorse per interventi di adeguamento o miglioramento sismico delle strutture ospedaliere del SSR individuate, che risultano essere: l’ospedale “S.S. Annunziata” di Taranto per un importo di € 7.454.400, il “Moscati” di Taranto/Statte per € 6.746.400 di risorse, il “Giannuzzi” di Manduria per €5.557.600, il nosocomio di Martina Franca per risorse pari a € 5.300.000, l’ospedale di Castellaneta per risorse pari a € 11.456.000, ed il “San Marco” di Grottaglie per € 6.114.554.

La tempistica per il completamento degli interventi va dai 46 ai 60 mesi.

Certamente verrà fatta una ulteriore valutazione per il “S.S. Annunziata” che lascerà il posto al “San Cataldo”, in fase di costruzione a Taranto.

Nota di Mino Borraccino, Consigliere del Presidente della Regione Puglia per l’attuazione del Piano Taranto.

 

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi