fbpx

Adamo a commemorazione naufragio della motovedetta albanese “Katër i Radës”

L’assessore agli Affari Generali dell’amministrazione Melucci, Annalisa Adamo, ha partecipato alla cerimonia tenuta a Otranto per commemorare il naufragio della motovedetta albanese “Katër i Radës”, nel 1997, in cui morirono 57 persone. Erano presenti anche il primo ministro albanese Edi Rama e diverse autorità italiane e pugliesi.

«Il discorso del premier albanese Edi Rama sulle politiche dell’accoglienza ci trova d’accordo, in ogni sua implicazione – ha dichiarato l’assessore Adamo -. Rappresentare, qui a Otranto, la città di Taranto e l’amministrazione Melucci, significa ribadire di sentirsi inseriti in un contesto di più ampio respiro, non perdendo di vista le questioni della politica mondiale, congiuntamente a quelle locali e delle nostre città pugliesi. Taranto, come Otranto, è un avamposto sul Mediterraneo, un mare che abbiamo tutti l’obbligo di far diventare sempre più di “pace”. Come ha detto Rama, dobbiamo lavorare perché i nostri bambini devono ereditare l’umanità».

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi