fbpx

Consiglio regionale approva legge per favorire l’accesso a internet e ridurre il digital divide

La Regione Puglia s’impegna ad estendere l’accesso dei cittadini ad internet e a ridurre il digital divide. Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la legge regionale che prevede contributi per l’abbonamento ad internet, a vantaggio dei più esposti a rischio esclusione digitale, per condizioni economiche o perché residenti in zone a bassa diffusione di banda larga. L’iniziativa legislativa, proposta dai consiglieri Caracciolo, Di Gregorio e Paolicelli, s’impegna a garantire il diritto di accesso alla rete, indispensabile per l’esercizio di diritti costituzionalmente garantiti, a cominciare da quelli al lavoro e all’istruzione.
Emendamenti proposti dal capogruppo La Puglia domani Paolo Pagliaro e del capogruppo di Forza Italia Stefano Lacatena, fatti propri dall’intera Assemblea sempre con voto unanime, hanno esteso i benefici all’acquisto di modem, router e dispostivi di primo accesso.
È stato l’ultimo argomento affrontato nella seduta del Consiglio regionale pugliese, che ha esaurito pressoché integralmente tutti i punti iscritti all’ordine del giorno della seduta.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi