fbpx

Condannato aggressore di autista di Kyma Mobilità Amat

Si è concluso con la condanna alla pena di mesi otto di reclusione il processo penale di primo grado a carico di un imputato accusato di lesioni personali e minaccia in danno di un autista di Kyma mobilità – Amat e di interruzione del pubblico servizio. Il condannato dovrà anche risarcire i danni in favore di Kyma Mobilità Amat e dell’aggradito e pagare le spese legali e giudiziarie. I fatti risalgono al 3 agosto del 2018.

«I più sinceri ringraziamenti del Consiglio di Amministrazione vanno a tutto il personale di Kyma Mobilità – ha commentato la presidente Giorgia Gira – che ogni giorno dimostra professionalità e spirito di attaccamento all’azienda pur operando in un contesto che, per l’inciviltà di pochi, come dimostra questo episodio, può presentare persino rischi per l’incolumità: l’azienda sarà sempre e comunque dalla loro parte!»

«La condanna di questo individuo violento – ha poi commentato Paolo Castronovi, assessore alle Società partecipate – è emblematica dello spirito dell’Amministrazione Melucci impegnata nel colpire e rimuovere chirurgicamente quei tarantini incivili che cercano di ostacolare il cambiamento della città che, finalmente, è sotto gli occhi di tutti»​

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi