fbpx

Città Sostenibili e Lavoro. Nota su iniziativa CGIL Taranto

Quali sono le città sostenibili e i modelli di sostenibilità di riferimento? La rotta verso la sostenibilità in realtà non è scritta su mappe precise, anzi ha bisogno di essere messa a fuoco in base ai contesti urbani, sociali e culturali di riferimento.

E’ quanto emerge dei nuovi approfondimenti sul tema ed è anche la tesi del prof. Maurizio Busacca, docente di sociologia economica e del welfare dell’Università Ca’Foscari di Venezia, che il prossimo 6 maggio a partire dalle 16.00 avrà il compito di introdurre i lavori della tavola rotonda voluta sul tema dalla CGIL di Taranto.

Il confronto tra le tesi di ricerca e l’applicazione dei modelli a livello territoriale avverrà giovedì prossimo in diretta sulla pagina facebook della CGIL di Taranto e in contemporanea sulla pagina nazionale di Collettiva.it.

“Città sostenibili: qualità della vita e del lavoro. Consapevolezza e partecipazione” è il titolo dell’iniziativa introdotta proprio dal segretario generale della CGIL di Taranto, Paolo Peluso, che al tema della sostenibilità ha voluto dare una traccia di concretezza e un possibile piano d’azione.

Parliamo di “consapevolezza” con avveduta responsabilità – dice Peluso – considerato che i modelli dettati dalla sharing economy, dalla smart city o dalle ricette che ad esempio sono state usate dalle grandi metropoli italiane ed europee, non per questo possono trovare applicazione su tutti i territori indistintamente. Rivendichiamo in questa iniziativa la giusta rilevanza che va data ai luoghi, che nel caso della provincia di Taranto, hanno anche valenze culturali e paesaggistiche specifiche, e quella sostenibilità che deve riguardare anche la qualità dell’organizzazione sociale, l’aumento dell’occupazione e la qualità del lavoro

Così sarà il prof. Busacca a tenere la bussola e ad accompagnare i relatori politici e quelli di rappresentanza, verso la seconda parte dell’iniziativa che vedrà come protagonisti alcuni sindaci e il partenariato sociale.

Parteciperanno infatti alla diretta Eva Santoro, segretaria della CGIL di Taranto, i sindaci di Taranto, Martina Franca, Crispiano e Grottaglie, rispettivamente Rinaldo Melucci, Franco Ancona, Luca Lopomo e Ciro D’Alò, Lunetta Franco, presidente di Legambiente Taranto, Pino Gesmundo, segretario della CGIL Puglia e concluderà i lavori Gianna Fracassi, la segretaria della CGIL nazionale che da tempo si occupa del Coordinamento delle città italiane sostenibili.
L’appuntamento è per giovedì 6 maggio a partire dalle 16.30 sulla pagina Facebook della CGIL di Taranto e in contemporanea sui canali nazionali di Collettiva.it.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi