fbpx

Next Generation EU, il 19 aprile webinar Cgil

“Next Generation EU: Il lavoro e la Puglia nel Piano di Ripresa e Resilienza” è il titolo del webinar promosso dalla Cgil Puglia lunedì 19 aprile a partire dalle ore 16, che sarà possibile seguire in diretta sulla pagina facebook della Cgil Puglia e sul sito web Collettiva.it. Moderati dal giornalista de Il Sole 24 Ore, Vincenzo Rutigliano, interverranno il vice segretario generale della Cgil nazionale, Gianna Fracassi; il senatore e presidente della Commissione Politiche UE, Dario Stefano; il presidente di Confindustria Puglia, Sergio Fontana; il segretario generale della Cgil Puglia, Pino Gesmundo; il dirigente della Regione Puglia e Autorità di gestione dei fondi comunitari, Pasquale Orlando; l’economista e professore associazione dell’Università di Bari, Francesco Prota.

“La pesante crisi economica e sociale legata all’emergenza sanitaria, che si somma a ritardi e fragilità preesistenti nella nostra regione chiedono alla classe dirigente regionale – istituzioni, politica, parti sociali – di svolgere un ruolo da protagonista nell’individuazione e programmazione delle priorità e degli interventi, dentro la cornice costruita dall’Unione Europea e dal Piano del Governo”, afferma Gesmundo.

“Fra gli obiettivi indicati dalla Commissione europea: la difesa del lavoro che c’è e la creazione di nuova occupazione, soprattutto per donne e giovani; le politiche per la salute; la transizione energetica e digitale per sostenere ambientalizzazione e innovazione degli insediamenti industriali; il completamento infrastrutturale, per rendere competitivi e attrattivi i sistemi produttivi e colmare il gap di sviluppo tra Nord e Sud, spingendo sulla coesione territoriale. Va da sé che a fronte della quantità di risorse a disposizione, il piano è un’occasione non solo irripetibile ma probabilmente anche l’ultima che ci è data per costruire un futuro migliore per i cittadini pugliesi. Quindi non sarà consentito a nessuno sbagliare: serve un’assunzione collettiva di responsabilità nelle risposte da dare per migliorare la qualità della vita delle persone e un sistema di relazioni che conduca alla condivisione di obiettivi e interventi”.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi