fbpx

Otto vittorie nel weekend per la Quero-Chiloiro

Straordinario risultato per la Quero-Chiloiro nel weekend di pugilato appena trascorso in cui società pugliesi e lucane si sono incontrate in un doppio appuntamento per far gareggiare molti dei loro atleti che si spendono quotidianamente negli allenamenti per rincorrere il sogno della boxe. La società tarantina per l’occasione ha ottenuto ben otto vittorie e una sola sconfitta, grande soddisfazione per il maestro Cataldo Quero e l’aspirante tecnico Vito Potenza che hanno seguito i pugili tarantini e fasanesi all’angolo nelle due giornate sportive.

Gli incontri di sabato 10 aprile, che si sono svolti nella manifestazione organizzata dalla Pugilistica Rodio al Pala Melfi di Brindisi, hanno visto brillare tre atleti della Quero-Chiloiro: l’élite 81 kg Andrea Ottomano ha vinto contro il pugile di casa Giovanni Galluzzo in un match equilibrato in cui il tarantino ha fatto breccia più volte nella guardia dell’avversario utilizzando il diretto sinistro; negli élite 75 kg Antonio Losurdo ha vinto sul coraggioso Valerio Quaranta della Impavidus Grottaglie, un match in cui il pugile rossoblù ha imposto la sua forza fisica e dopo un conteggio dell’avversario alla prima ripresa l’angolo ha chiesto la sospensione cautelare; bella vittoria per l’élite 2^serie 81 kg Ivan Gimmi che ha aggredito costantemente per tre riprese Cristian Nocita della Impavidus Grottaglie. Match pieno di colpi di scena e agonismo all’interno della manifestazione sportiva quello tra gli élite 69 kg Stefano D’Auria della Pugilistica Castellano Mottola e Teodoro Galluzzo della Pugilistica Rodio, terminato con un pareggio.

A seguire, nel pomeriggio di domenica 11 aprile si è tenuta la 23°edizione del Trofeo dell’Amicizia a Lecce, presso la palestra della Amici del pugilato del maestro Tonio Mannarini che ha ospitato l’organizzazione della Quero-Chiloiro. A guadagnarsi il trofeo dell’amicizia è stato l’élite 60 kg Domenico Maffei che ha battuto Rocco Grieco della Boxe Perrone Taviano; il mancino Maffei ha saputo ben gestire il match mostrando padronanza di ring e contrastando con scariche di colpi ogni attacco dell’avversario.

Le altre soddisfazioni sono arrivate dall’élite 2^serie 69 kg Giacomo Gioioso che nella sua ottava vittoria consecutiva su otto match disputati ha battuto Bayo Demba della Evergreen Sandonaci per RSC alla seconda ripresa dopo aver inflitto all’avversario tre conteggi consecuitivi nello stesso round. Determinato come il suo compagno di squadra, Vito Speciale, negli élite 2^serie 64 kg ha vinto per RSCI alla seconda ripresa contro Antonio Giusto della Uppercut Trani che ha subito i diretti lunghi e insistenti di Speciale. Bella esperienza, poi, per i due giovani pugili in fase di crescita che hanno combattuto nella categoria junior 63 kg, il tarantino Gaetano Barbati e Alessandro Calia della Pegasus Matera: entrambi non si sono risparmiati, ma Barbati è stato più incisivo dell’avversario; e vittoria al debutto negli youth 75 kg per Angelo Palmisano su Marco Palmieri della Uppercut Trani, che ha dominato il match senza grandi difficoltà lavorando a distanza contro un avversario molto più basso di lui. Unica sconfitta, Alessandro Stante negli élite 2^serie 60 kg in una “giornata no” ha perso per sospensione cautelare contro De Santis Campanella Emanuele della Evergreen Sandonaci.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi