fbpx

Eva Degl’Innocenti e Al Bano insieme per la ripresa dell’industria culturale

Si è svolto ieri un incontro interlocutorio tra la direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, Eva Degl’Innocenti e il noto artista pugliese, Al Bano Carrisi. Abbiamo parlato, uniti dalla passione comune per la Puglia, di ripartenza e di rinascita culturale – ha detto la direttrice del MArTA.

L’incontro, nato anche grazie alla Fondazione de “L’Isola che non c’è” rappresentata dal giornalista Franco Giuliano, è stato dedicato alle riflessioni comuni sulla ripresa: pensare a Taranto, e al suo Museo, come luogo simbolo della ripartenza dall’industria sì, ma culturale.

Nella casa del cantante a Cellino San Marco, la direttrice Eva Degl’Innocenti e Al Bano hanno parlato della Puglia e di Taranto come terra di culture e simbolo dei valori universali della Magna Grecia e del Mediterraneo.

Da quella storia fatta di archeologia, arte, cultura, teatro e musica vogliamo ripartire – ha detto Eva Degl’Innocenti – riposizionando Taranto nella sua centralità culturale all’interno del Mediterraneo: la città dei due mari è stata la capitale culturale del Mediterraneo occidentale tra IV e III secolo a.C., ma anche cerniera tra Occidente e Oriente. Sappiamo che in molti sono già pronti a fornire preziosa collaborazione: la stessa fondazione che ieri ci ha accompagnato nell’incontro, ma anche un importante ente di ricerca che si occupa di agricoltura ma anche di sostenibilità e cooperazione come il CIHEAM, International Centre for Advanced Mediterranean Agronomic Studies, con sede a Valenzano (Bari).

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi