fbpx

Pugilato, Rossetti mette KO Chiochiu

Straordinaria vittoria per KO alla seconda ripresa del pugile tarantino Giovanni Rossetti alla semifinale pesi medi del Trofeo delle cinture WBC FPI che si è svolta venerdì 19 marzo – a porte chiuse – nel palazzetto Errebi di Asti grazie all’organizzazione della Promoboxe Italia del procuratore Mario Loreni, il quale ha scelto per il sottoclou del match di “El Chapo” Oliha l’importante sfida che ha fatto staccare a Nino il pass per la finalissima con il siciliano Pappalardo.
Sono soddisfatti il procuratore Mario Loreni e l’allenatore Cataldo Quero che lo ha seguito all’angolo tecnico e nella match analysis fatta in palestra negli ultimi due mesi; guardando, infatti, il match già precedentemente vinto ai punti da Rossetti con Chiochiu a Marcianise lo scorso settembre, la tattica del match si è basata questa volta sull’attacco immediato da parte del pugile tarantino che ha bloccato sul nascere ogni tentativo di azione del pericoloso pugile veneto. A entrare bene nella guardia di Chiochiu, sono stati i jab sinistri di Rossetti e i montanti al corpo, per non parlare del gancio destro alla tempia che, dopo un colpo al fegato già accusato dal suo avversario, ha decretato la fine dell’incontro a 1 minuto e 20 secondi della seconda ripresa. Promette bene il talentuoso ventenne cresciuto nella palestra Quero che in questo match ha fatto vedere non soltanto l’arte tecnica della boxe che lo ha sempre distinto sul ring, ma l’aggiunta di una serie di ingredienti che lo hanno mostrato più maturo: colpi caricati ed esplosivi e voglia assoluta di vincere.
Senza pause né riposo, Rossetti riprenderà subito gli allenamenti per prepararsi, in attesa che venga stabilita la data, alla finale del Trofeo delle cinture in cui affronterà l’esperto avversario, Gianluca Pappalardo, che arriva alla finale con un record di 7 vittorie 1 sconfitta e un ricco passato dilettantistico. Giovanni Rossetti, dalla sua parte, con la quinta vittoria di venerdì, a oggi imbattuto, è salito nella classifica italiana di Boxrec che lo vede all’ottavo posto nei pesi medi in Italia, ottantasettesimo in Europa e centottantottesimo nel mondo.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi