fbpx

Il decoro e la bellezza della Città Vecchia promossi con il progetto “Ri-uscire”

Si chiama “Ri-uscire” il progetto di inclusione sociale presentato questa mattina dal parroco del Duomo don Emanuele Ferro, dall’Ufficio Esecuzione Penale Esterna (UEPE) di Taranto, dall’amministrazione Melucci con gli assessori Gabriella Ficocelli (Welfare), Fabrizio Manzulli (Sviluppo Economico, Marketing Territoriale e Turismo) e Paolo Castronovi (Ambiente e Società Partecipate), e da Kyma Ambiente.

Il progetto intende dare una nuova opportunità a dieci detenuti, consentendo loro di scontare il debito con la giustizia attraverso misure alternative alla detenzione. Ognuno si occuperà del decoro e della pulizia di una chiesa della Città Vecchia, dintorni compresi, e aiuterà i cittadini più fragili nella gestione della raccolta differenziata. Kyma Ambiente ha messo a loro disposizione anche un proprio deposito.

«Siamo contenti di affiancare don Emanuele Ferro in questo progetto – ha dichiarato l’assessore Castronovi -, che corrisponde all’idea di rivitalizzazione che abbiamo per la Città Vecchia».

«Abbiamo avviato questo progetto sfruttando alcune risorse del Comune di Taranto per i Servizi Sociali – ha commentato l’assessore Ficocelli – e siamo davvero felici per questi ragazzi».

«Riteniamo che sia fondamentale coinvolgere i residenti in questo processo di crescita culturale – ha evidenziato l’assessore Manzulli – e sono contento che siano questi ragazzi a dare l’esempio».

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi