fbpx

Riforma regionale dei Consorzi ASI, Castronovi: «Lavoriamo a un modello differente»

«La riforma dei Consorzi ASI, avviata dalla Regione Puglia, reciderà il legame che questi enti hanno con il territorio».

A dichiararlo è l’assessore all’Ambiente e alle Società Partecipate dell’amministrazione Melucci, Paolo Castronovi, che sul progetto di riforma avviato a Bari ha espresso alcune perplessità. Oltre all’importanza del valore territoriale dei consorzi, infatti, secondo l’assessore il coinvolgimento dei privati (che è uno dei profili di riforma ipotizzati) farebbe venir meno il requisito di ente pubblico.

«Per questo abbiamo offerto il nostro contributo alla Regione – ha aggiunto Castronovi –, affinché si lavori a un modello differente, che abbandoni l’idea di creare un consorzio per l’area metropolitana di Bari e uno che assommi tutte le altre province. Non renderebbe giustizia al percorso compiuto dal Consorzio ASI di Taranto, per esempio, che ha raggiunto il pareggio di bilancio dopo anni di incertezze».

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi