fbpx

Continua il grande processo di partecipazione al progetto Taranto 2022

Dopo il primo incontro che ha coinvolto tutti i partner che hanno partecipato alla stesura del dossier di candidatura di Taranto a Capitale della Cultura 2022, cominciano, a partire dalla prossima settimana, i tavoli tematici costituiti sulla base degli stessi ecosistemi che hanno composto il dossier. Continua, pertanto, il grande processo di partecipazione avviato dall’amministrazione Melucci già dal suo insediamento e che porterà alla nascita del progetto “Taranto 2022”. Un percorso di ascolto aperto a tutte le realtà istituzionali e associative che hanno partecipato alla stesura del dossier di Taranto, ma con l’invito da parte dell’amministrazione rivolto a tutti gli operatori culturali che abbiano voglia di partecipare attivamente al processo di ristrutturazione culturale della città.
Ognuno potrà apportare il proprio contributo finalizzato a creare un percorso culturale, che si articolerà in tutte le sfaccettature, identitarie e di prospettiva, al fine di incidere positivamente sul destino di Taranto.

Qui di seguito il calendario degli incontri tematici che si svolgeranno, almeno per ora, in videoconferenza:
1) ECOSISTEMA MARE – GIOVEDI 25 FEBBRAIO ORE 17.00
2) ECOSISTEMA STORIA – MERCOLEDÌ 3 MARZO ORE 17.00
3) ECOSISTEMA AMBIENTE – MERCOLEDÌ 10 MARZO ORE 17.00
4) ECOSISTEMA INNOVAZIONE – MERCOLEDÌ 17 MARZO ORE 17.00
5) ECOSISTEMA RITI – ENOGASTRONOMIA-MERCOLEDÌ 24 MARZO ORE 17.00
6) ECOSISTEMA ARTI – MERCOLEDÌ 31 MARZO ORE 17.00
Per richiedere l’inserimento di nuovi partner, è possibile inoltrare la propria richiesta di partecipazione inviando una mail a urbancenter@comune.taranto.it o culturataranto@comune.taranto.it specificando il tavolo tematico al quale si richiede di partecipare.

«Lo avevamo annunciato nell’incontro preliminare – ha dichiarato l’assessore Fabiano Marti – che avremmo cominciato subito con i tavoli tematici. Sono sicuro che dal confronto nasceranno grandi progetti. Ora si comincia a fare sul serio, perché c’è tanto da lavorare e abbiamo bisogno del contributo di tutti».

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi