fbpx

Guardia Costiera: sequestrata una rete a strascico

Nella serata di ieri la Guardia Costiera di Taranto, durante la costante attività di controllo del territorio, ha sorpreso un natante mentre effettuava attività di pesca illecita con una rete a strascico nella rada del Mar Grande di Taranto.

Il pescatore sportivo si trovava a soli 50 mt dalla costa ed oltre ad esercitare l’attività di pesca con un attrezzo non consentito, navigava senza aver conseguito la prevista patente nautica.

I militari, pertanto, intervenuti a bordo del dipendente mezzo navale GC A85, hanno elevato due verbali amministrativi, rispettivamente di euro 1.000 ed euro 3.672, procedendo al sequestro della rete a strascico, particolare attrezzo da pesca che può essere utilizzato esclusivamente da pescatori professionisti e a determinate distanze dalla costa e profondità di fondali, in quanto notevolmente impattante per l’ecosistema marino.

Prosegue l’attività di tutela della filiera ittica del consumatore finale che acquistando prodotti dì provenienza illecita si espone a rischi per la salute, oltre ad alimentare il fenomeno della pesca abusiva che deturpa l’ecosistema marino.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi