fbpx

Ieri a Taranto la Veleggiata “Jonian Inclusive Sailing”

Domenica 11 ottobre nella rada di Mar Grande si è svolta una “veleggiata” di barche d’altura denominata “Jonian Inclusive Sailing”. Le veleggiate, insieme alle più conosciute regate d’altura, sono l’occasione per gli armatori degli yacht d’altura di dar vita a momenti di incontro e aggregazione per promuovere e far conoscere uno sport d’eccellenza della marineria italiana: la vela. Senza un vero e proprio scopo agonistico ma animate dalla voglia di stare insieme e di testimoniare l’amore per il mare, quindici imbarcazioni in mare. Andar per mare in barca a vela è davvero per tutti coloro che amano il mare e lo rispettano e la nostra città offre, per fortuna, tante occasioni per poterlo fare aderendo ai circoli e alle associazioni sportive impegnate seriamente nelle scuole di vela.

La veleggiata, infatti, pur sempre animata da uno spirito di sana competizione, che sempre anima l’impegno degli equipaggi anche quando si tratta soltanto di raggiungere una delle splendide località della nostra costa, sono un’occasione per promuovere gli sport velici. Domenica erano quindici le imbarcazioni d’altura che con le loro vele hanno solcato la rada di Mar Grande: le ricordiamo in ordine alfabetico, Ambra, Atman, Flying Dutchman, Libra, L’isola che non c’è, Maayafushi, Petit Maron, Piccolo Tun, Shirinì, Sparta, Tutteppossibile, Veleno, White Lie, X-Lion, Xelor III Nell’occasione di domenica un grazie particolare al Centro Velico Alto Jonio (CVAJ) e alla Sezione Velica della Marina Militare per lo sforzo organizzativo profuso perché il progetto “Inclusive Sailing” prendesse il mare e navigasse verso mete più ambite.

Un particolare ringraziamento di tutti gli armatori alla Sezione Velica M.M. cui va la gratitudine di sempre per non far mancare mai il proprio prezioso sostegno a quanti vanno per mare nella nostra Città promuovendo i valori della marineria italiana. Grazie all’impegno del CVAJ la veleggiata è stata inserita nel calendario della ottava zona della Federazione Italiana Vela. La federazione Italiana Vela, la FIV, promuove le “veleggiate” tra gli appassionati del mare e gli armatori di imbarcazione a vela con l’intento di dar corso ad una adeguata azione promozionale verso il mondo di quei velisti diportisti armatori che passa dall’attività prevalentemente ludica ad un’attività semi agonistica, in un crescendo che stimoli il graduale passaggio alle regate di Altura.

Un progetto chiamato “Inclusive Sailing”… un gruppo di amici con il solo scopo di organizzare quante più occasioni possibili per andar per mare, organizzandosi con il sostegno dei circoli velici già presenti nel territorio tarantino grazie ai quali, ne siamo certi, sarà possibile “veleggiare”, secondo il regolamento nazionale FIV, federazione italiana vela, nel pieno rispetto della sicurezza, della chiarezza, della serenità e all’insegna della inclusione. Il gruppo di armatori “Inclusive Sailing” resta disponibile ad accogliere tutti coloro che vorranno partecipare alle prossime iniziative invitando la popolazione tarantina a seguire dal lungomare queste manifestazioni per contribuire a ridare il giusto peso e la giusta importanza ad una risorsa fondamentale per la nostra Taranto, il piacere di vivere il mare.

 

(foto di repertorio)

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi