fbpx

Il consigliere regionale Di Gregorio sulla visita a Taranto del premier Conte

Nota del consigliere regionale Vincenzo De Gregorio.

«La visita del premier Giuseppe Conte domani a Taranto può essere considerata un momento centrale per il progetto di sviluppo della città e del territorio. L’accelerazione al Tavolo istituzionale permanente darà slancio ai temi più significativi in questa fase cruciale per il futuro di Taranto: perché l’attenzione adesso è centrata sulla realizzazione del nuovo ospedale San Cataldo, un’opera a lungo attesa dai cittadini; così come sull’inaugurazione del corso di laurea autonomo in Medicina e Chirurgia di Taranto, nella sede di pregio dell’ex Banca d’Italia nella centralissima piazza Ebalia, primo passo decisivo per l’autonomia dell’Università di Taranto.
Poi, in Prefettura, ci sarà la firma degli accordi approvati dal Tip il 6 ottobre scorso e che riguardano il passaggio della ex stazione Torpediniere nel Mar Piccolo dalla Marina Militare all’Autorità di sistema portuale del Mar Ionio e l’avvio della procedura per l’intervento di bonifica e reindustrializzazione dell’ex Yard Belleli sul Mar Grande, dove si insedierà una nuova attività produttiva legata alla risorsa mare.
Nel complesso parliamo di 85 milioni di euro aggiuntivi nel Contratto istituzionale di sviluppo, ai quali si aggiungono i 30 milioni dell’accordo di Ilva in Amministrazione straordinaria con i Comuni di Taranto, Massafra, Statte, Montemesola e Crispiano, che il presidente Conte sottoscriverà sempre domani nel corso degli incontri a Palazzo del governo.
Le risorse destinate a Taranto – ha dichiarato il consigliere regionale Vincenzo Di Gregorio – sono importanti per proseguire sulla strada del rilancio economico e sociale del territorio.

Il Comune di Taranto, nel suo ruolo di stazione appaltante, realizzerà progetti per oltre un miliardo di euro. Al sindaco Rinaldo Melucci è affidato il compito di governare il rilancio di Taranto. Da neo consigliere regionale del Pd sarò al fianco del primo cittadino e dell’intera comunità tarantina, che rappresenterò a Bari con il massimo impegno, spinto dalla responsabilità di dare il mio contributo alla rinascita di Taranto. Un passo alla volta».

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi