fbpx

Tangenti e appalti MM, nove condanne

Il Tribunale di Taranto ha condannato nove imputati tra militari della Marina e imprenditori coinvolti nel processo con il rito abbreviato scaturito dall’inchiesta su presunte tangenti pagate per pilotare appalti milionari assegnati dal Commissariato della Marina militare (Maricommi) e da altre basi a Taranto. Il giudice monocratico Rita Romano ha inflitto 10 anni di reclusione al capitano di Vascello Giovanni Di Guardo, ex direttore di Maricommi, accusato di associazione per delinquere, corruzione e turbativa d’asta, che fu arrestato a settembre 2016 mentre riscuoteva una “bustarella” di 2500 euro dall’imprenditore Vincenzo Pastore (che aveva già patteggiato 2 anni e un mese di reclusione). (ANSA).
 

 

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi