fbpx

Dopo il successo del “Città di Taranto” riparte la stagione agonistica

L’evento di pugilato a porte chiuse organizzato dalla Quero-Chiloiro l’agosto nel Castello Aragonese di Taranto ha raggiunto 46mila visualizzazioni della diretta streaming che ha consentito agli amanti della boxe di assistere finalmente, dopo lo stop durato diversi mesi a causa dell’emergenza sanitaria, agli scambi sul ring degli atleti tarantini e pugliesi.

Una manifestazione vincente per la società tarantina del maestro benemerito Vincenzo Quero, che ha coronato i cinquant’anni di attività della palestra storica di via Emilia con le belle vittorie dei suoi atleti e un bottino di sette vittorie e due pareggi per la parte dilettantistica, nonché la terza vittoria del professionista Cosimo Attolino che, senza difficoltà, si è aggiudicato il match contro l’abruzzese Guerino D’Agostino, in un’impeccabile prestazione nonostante l’infortunio subito alla mano sinistra.

Risultati che sono frutto di lavoro e passione da parte dei maestri Quero e dei loro atleti, sostenuti da un fervente settore amatoriale puntuale e costante negli allenamenti mai interrotti in questa estate 2020. E se l’attività agonistica ha, invece, richiesto un attimo di respiro dopo il trofeo “Città di Taranto”, è già momento di ripresa con i nuovi appuntamenti di settembre.

Le prime gare in calendario sono per domenica 13 settembre, alla masseria Villa Reale di Francavilla Fontana, nella riunione pugilistica organizzata dalla Beboxe Copertino e dalla Life planet Francavilla Fontana in collaborazione con la Quero-Chiloiro, nelle quali combatteranno per la bandiera del Taranto l’élite 56 kg Claudio Sanseverino, l’élite 2^serie 69 kg Giovanni Vitti, lo youth 64 kg Daniele Martino e l’élite 2^serie 69 kg Giacomo Gioioso, i quali saranno accompagnati e seguiti all’angolo dal maestro Cataldo Quero, dal tecnico Donato Buonfrate e l’aspirante tecnico Vito Potenza.

Weekend intenso previsto poi per il 25-26-27 settembre con i campionati regionali schoolboy, junior e youth che si terranno a Molfetta e, in concomitanza, appuntamento professionistico per il peso medio Giovanni Rossetti, il talentuoso savese di origini italo-cubane che combatterà a Marcianise, sempre con il suo maestro Cataldo Quero accanto, nel sottoclou del titolo intercontinentale IBF pesi leggeri tra Domenico Valentino e Mohammed Khalladi nell’evento targato Boxe Loreni.

 

(Nelle foto di Pierfrancesco Lafratta: l’élite 2^serie 75 kg Giovanni Villapace in azione al Città di Taranto; l’élite 60 kg Elio D’Alconzo con il maestro Cataldo Quero e Luigi Marchitelli della Boxe Modugno)

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi