fbpx

Uomo gambizzato in Città Vecchia, fermato uno dei due aggressori

Nel tardo pomeriggio di ieri, 10 luglio, un pregiudicato tarantino di 56 anni è stato vittima di un agguato in piena regola davanti alla porta della sua abitazione. L’uomo, mentre era intento a svolgere le normali faccende domestiche, ha sentito bussare alla sua porta, ma non appena ha aperto, è stato aggredito da due persone a volto scoperto, che prima l’hanno percosso e poi lo hanno ferito alle gambe sparando due colpi di pistola. L’uomo, nonostante le ferite, per paura che i due aggressori potessero continuare, si è dato quindi a rapida fuga nei vicoli del quartiere, facendo perdere le proprie tracce.

Solo qualche ora dopo è stato rintracciato da una pattuglia dei carabinieri, che gli ha prestato le prime cure e lo ha fatto trasportare al pronto soccorso dell’ospedale “SS. Annunziata”. Nel frattempo le indagini dei militari della Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Taranto sull’evento procedevano serrate, e a notte fonda hanno consentito di giungere all’individuazione di uno degli autori materiali del ferimento, un pregiudicato tarantino di 42 anni, tra l’altro sottoposto al regime degli arresti domiciliari. Gli inquirenti hanno quindi prelevato l’uomo dalla sua abitazione e lo hanno condotto in caserma, dove è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto con l’accusa di tentato omicidio e, dopo le formalità di rito, recluso presso la Casa Circondariale di Taranto.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi