fbpx

ArcelorMittal Taranto, definito assetto di marcia dello stabilimento

Comunicato  di FIM, FIOM, UILM:   Oggi, Arcelor Mittal ha incontrato le Organizzazioni Sindacali  per un approfondimento rispetto all’attuale assetto di marcia dello stabilimento.

In data odierna, Arcelor Mittal ha convocato le Organizzazioni Sindacali per un approfondimento rispetto all’attuale assetto di marcia dello stabilimento.

L’assetto di marcia dello stabilimento ad oggi è il seguente:

 

RIPARTENZA PLA2 DAL 11 MAGGIO – 3 / 4 SETTIMANE

RIPARTENZA FINITURA LAMERIA E SPEDIZIONI DAL 18 MAGGIO  

RIPARTENZA DECATRENO E DECAPAGGIO DAL 11 MAGGIO CON 15 TURNI SETTIMANALI

RIPARTENZA ZINCATURA 1 DAL 14 MAGGIO CON 21 TURNI SETTIMANALI – 7 SETTIMANE

RIPARTENZA ZINCATURA 2 DAL 18 MAGGIO CON 21 TURNI SETTIMANALI – 3 / 4 SETTIMANE

FERMATA DEL TNA2 PER RIPRISTINO PRESSA DAL 11 MAGGIO (2 SETTIMANE) TRANNE PER IL DBS CHE CONTINUERA’ A MARCIARE REGOLARMENTE

 

L’azienda ha ribadito che la ripresa delle attività sarà legata all’acquisizione di ordini previsti.

Fim, Fiom e Uilm hanno ribadito la necessità di fare un focus e rivedere i numeri della cassa integrazione, in tutto lo stabilimento, rispetto all’avvio della fase 2 e dei futuri assetti di marcia impiantistici.

Inoltre, a seguito della ripartenza di alcuni impianti e di fermate, dove sono previste soprattutto attività di manutenzione straordinaria, FIM – FIOM – UILM hanno chiesto il reintegro di una parte del personale delle manutenzioni di reparto e delle officine centrali.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi