fbpx

Bitetti ai parlamentari jonici: “Convocare con urgenza il Tavolo istituzionale permanente per Taranto”

“Rivolgo un accorato appello ai parlamentari di terra ionica affinché sollecitino il governo centrale a convocare, con urgenza, il Tavolo istituzionale permanente per Taranto istituito nell’ambito del Cis, il contratto istituzionale di sviluppo, già rinviato il 18 dicembre scorso e non ancora in agenda. È dell’agosto scorso il decreto del ministero per i beni culturali con il quale viene espresso parere positivo alla compatibilità del piano di interventi per il recupero e la valorizzazione della città vecchia con le esigenze di tutela del patrimonio culturale.

Tra gli interventi previsti nell’isola madre -finanziati per 90 milioni di euro attraverso il Cipe per la riqualificazione di aree culturali del centro storico- ricordo, in particolare, il recupero dei palazzi storici Carducci, Troilo, delli Ponti, d’Ayala, de Bellis e Amati, l’ex complesso San Gaetano oltre alla riqualificazione del waterfront del Mar Piccolo. Nel novero dell’importante investimento di recupero socio culturale ed economico del borgo antico va annoverato l’ intervento di rifunzionalizzazione di Palazzo degli uffici, già sede storica del Liceo Archita, uno dei gioielli della città nel cuore del borgo umbertino. Per lo storico immobile che sovrasta Piazza della Vittoria sono stati stanziati 20 milioni di euro.

Ma non vanno sottovalutati, inoltre, il rifacimento delle piazze Castello e Fontana, la riqualificazione della rete degli ipogei e l’ammodernamento estetico degli alloggi Erp comunali. Opere queste che -se attuate quanto prima- darebbero un impulso notevole e di grande profilo socio culturale all’isola madre che deve tornare a rappresentare il luogo di riferimento della città, di aggregazione e di ritrovo non solo per i residenti.

Investimenti che darebbero nuova linfa, nell’immediato, anche al comparto edile locale con conseguenti riflessi positivi sull’occupazione e, nel tempo,costituirebbero l’occasione per la nascita di nuove attività anche nel comparto turistico – ricettivo. Una strategia di rigenerazione urbana e di promozione della cultura cittadina basata sulla valorizzazione degli attrattori culturali che non può più attendere.”

Nota del consigliere comunale e provinciale di Taranto Piero Bitetti.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi