fbpx

Amati e Pentassuglia: “Non depotenziare l’ufficio di Polizia di Frontiera di Taranto”

“Non ci pare una buona idea chiudere o depotenziare l’ufficio di Polizia di Frontiera di Taranto. E in ogni caso sarebbe opportuno che i pugliesi nel Governo e in Parlamento si occupassero di tale questione”. Lo dichiarano i Consiglieri regionali Fabiano Amati e Donato Pentassuglia, rispettivamente presidenti delle commissioni Bilancio e Attività Produttive.

“Ci sentiamo di raccogliere e sostenere l’allarme lanciato dal SIULP Taranto, perché le ragioni del dissenso rispetto a ogni ipotesi di chiusura non sono fondate sul classico rivendicazionismo territoriale oppure sull’incapacità di adattarsi ai tempi nuovi. Infatti, è proprio nella dimensione dei tempi nuovi che la contrarietà assume valore – proseguono i due Consiglieri –. Negli anni in cui si prova ad aprire Taranto a più significative attività internazionali nel traffico merci e passeggeri, non ci pare sostenibile la decisione di far transitare in capo alla Questura le funzioni di Polizia di Frontiera, magari con lo stesso organico già sottodimensionato. Pertanto, auspichiamo che sia fissato al più presto un concreto incontro di lavoro tra i rappresentanti politici nazionali e i sindacati di polizia” – concludono.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi