fbpx

Rizzo (USB): Uniamo le forze e manifestiamo insieme il 6 marzo

Nota di Franco Rizzo, coordinatore provinciale USB Taranto. “L’appello è rivolto a tutta la città, alle associazioni che operano nei diversi ambiti, agli altri sindacati, ai commercianti, ai professionisti, alla politica di qualunque colore, e ai cittadini. Raccogliamo l’invito di Antonio Diodato, che ha appena incassato la vittoria nella città dei fiori, a “fare rumore” per ottenere il rispetto dei diritti, per conquistare nuovi spazi di crescita e sviluppo che siano alternativi rispetto all’industria.

Al netto di quello che succederà nello stabilimento siderurgico jonico, riteniamo non più rinviabile l’avvio della riconversione economica dell’area tarantina. Taranto è chiamata oggi a dare un segnale forte, quello di una realtà unita e con le idee chiare. La manifestazione del 6 marzo rappresenta un’occasione per tornare a chiedere quello che in altre realtà viene concesso naturalmente. In particolare, ribadiamo ancora l’importanza di uno strumento come il Decreto Taranto, che al momento non risponde affatto alle esigenze di un territorio come il nostro.

Bisogna gettare le basi per uno sviluppo diverso e ottenere dal Governo risposte chiare, decisioni drastiche se necessario e il riconoscimento di tutto ciò che questa terra ha dato per contribuire in maniera importante al Pil nazionale. Ora è giunto il momento di ricevere attenzione attraverso interventi mirati. In particolare alle associazioni che hanno fissato date precedenti a quella suindicata, chiediamo di concentrare le energie verso il 6 marzo, unendo le forze al fine di convogliarle in un’unica grande manifestazione.”

 

Elezioni RSU e RLS in ditte dell’appalto Arcelor Mittal: grandissima affermazione dell’Unione Sindacale di Base. Rizzo: “Prova chiara della nostra crescita. Questi dati ci danno energia nuova per proseguire. Siamo sulla buona strada”.
Il 65% e l’81% dei voti all’USB: questi i numeri che danno l’idea della crescita dell’Unione Sindacale di Base, in occasione delle elezioni di RSU e RLS in due ditte dell’appalto Arcelor Mittal.

Al termine delle operazioni di spoglio per AGS Alliance Green service ed Evoluzione Ecologica, si registra una grandissima affermazione di USB. Maggioranza assoluta in entrambe: il 65% in AGS con 78 preferenze all’USB su 120, 28 alla Fisascat Cisl e 14 alla Cgil; su tre rsu eleggibili, due sono dell’Unione Sindacale di Base (Giacomo Mastro e Antonio Marinò), uno della Cisl, nessun eletto nella Cgil. Unico RLS eletto è Giacomo Mastro (USB).

Le elezioni all’interno di Evoluzione Ecologica fanno segnare per l’USB un 81%, 35 voti su 43. Anche in questo caso due dei tre RSU eletti appartengono all’Unione Sindacale di Base (Valentini e Benedetto), l’altro va alla Cisl. Unico RLS eleggibile alla USB: Francesco Ussia.

Franco Rizzo: “Esprimo grande soddisfazione per un risultato che ci spinge a proseguire sulla strada imboccata, certi che sia quella giusta. Dati importanti soprattutto con riferimento all’appalto Arcelor Mittal. Un particolare ringraziamento va a Federico Cefariello, Responsabile Appalto USB, e a Egidio Murciano, Gestione Appalto USB. L’augurio di buon lavoro ai neoeletti, tra l’altro giovanissimi, segno questo della capacità del nostro sindacato di attrarre linfa nuova”.
Franco Rizzo, coordinatore provinciale USB Taranto

 

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi