fbpx

Pallavolo, sconfitta contro Atripalda: amaro in bocca per un Martina sfortunato

La Pallavolo Martina torna da Avellino con una sconfitta contro Atripalda che lascia una sensazione di incompiuto e tanto amaro in bocca. I biancoazzurri visti in terra campana sono apparsi a tratti tutt’altro che fuori dalla gara, riuscendo a ottenere vantaggi importanti nei primi due set. Nel momento di concretizzare, però, la truppa pugliese ha sbagliato troppo, cedendo il fianco a un Atripalda concreto e che con i suoi tre principali attaccanti (De Luca, Rescignano e D’Angelo) è riuscito ad essere più concreto. Martina oltretutto incompleto, con le assenze al centro di Lerna e Semeraro e con un Epifani partito dalla panchina complice una non perfetta condizione fisica, e minato dall’infortunio occorso a Colapinto durante il riscaldamento, un problema alla spalla che lo ha costretto al forfait togliendo a Cavalera un’ulteriore carta da gestire durante l’incontro.

La gara, però, appariva equilibrata sin dai primi scambi e l’ace di Vinci portava subito a +3 gli ospiti, capaci di allungare sino al 12-17 di Matheus. Gioco fluido e convinto per la PM che appariva in palla prima, però, di subire il rientro dei locali che dal 14-18, sfruttando numerosi errori in attacco della PM, rientravano sino al 20 pari di Recignano. De Rosa mura Siena e De Luca dopo una lunga azione fissa il 22-20 che taglia le gambe ai biancoazzurri. Il block-out di Rescignano regala il 25-22 ai locali e apre un secondo set simile al primo, dove il Martina si spinge avanti sin dalle prime battute. Arriva il 9-13 con un doppio attacco di Matheus ma piano piano tornano in partita i locali che con un muro di D’Angelo riagganciano la PM sul 15-15. Resta l’equilibrio sino al tap-in di De Rosa (18-17) e il 6-0 locale di parziale è interrotto solo da D’Amico (22-18) quando ormai è troppo tardi. L’Atripalda si limita al cambio palla e De Luca chiude con un ulteriore 25-22. Il colpo subìto crea distacco in campo nel terzo set (10-6 di D’Angelo) ma il Martina rientra col muro di Matheus sino al 12-11 e al 13-12 di Vinci.

L’equilibrio, però, non tiene stavolta e i campani allungano sino al 24-15 di D’Angelo direttamente da servizio per poi chiudere i conti con De Luca dopo un mini-recupero della PM che limita il passivo al 25-20 finale. Il girone di andata termina con quattro vittorie e 11 punti in classifica, con l’obiettivo salvezza nitido e a portata di mano. La vittoria di Marcianise a Ischia, oltretutto, tiene dietro due contendenti alla salvezza ma, contemporaneamente, riduce il gap dalla zona rossa che passa da sei a tre punti. Adesso nella settimana di stop bisognerà riprendersi fisicamente per un girone di ritorno che sarà durissimo nella parte iniziale ma che vedrà numerosi scontri diretti salvezza in casa, e qui il pubblico martinese dovrà necessariamente fare la differenza.

Campionato di volley Serie B gir. G – 13° giornata – Avellino, Pal. Com. Stadio “Partenio”
ATRIPALDA VOLLEYBALL – PALLAVOLO MARTINA 3-0 (25-22, 25-22, 25-20)

ATRIPALDA VOLLEYBALL: D’Angelo 14, D’Alessandro 0, Ammirati 0, Cerza ne, Luciano F. ne, De Rosa 3, D’Avanzo 7, Luciano R. (L), Rescignano 15, De Luca 19, Mignone (L). Allenatore: Racaniello. Ace 1, Muri 12, B.S. 7.
PALLAVOLO MARTINA: Mancini (L), D’Amico 6, Massafra 0, Siena 6, Colapinto ne, Schena 5, Vinci 9, Amodio ne, Fortunato ne, Pacucci 0, Epifani 4, Matheus 15. Allenatore: Cavalera. Ace 9, Muri 8, B.S. 3.

Arbitri: Stellato di Caserta e Lanza di Napoli.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi