fbpx

Reperti archeologici in casa, denunciato 66enne a Faggiano

I carabinieri del Comando Stazione di Pulsano, nel corso di un mirato servizio finalizzato alla prevenzione del traffico illecito di beni archeologici, hanno eseguito una perquisizione domiciliare nel comune di Faggiano (TA) all’interno dell’abitazione di un 66enne del luogo, rinvenendo svariati reperti in terracotta (coppette e vasi) risalenti verosimilmente al IV secolo D.C..

L’uomo, già gravato da precedenti specifici, al termine delle formalità di rito, è stato denunciato in stato di libertà per i reati di ricettazione e impossessamento di beni culturali appartenenti allo Stato. I reperti sequestrati sono stati affidati alla Soprintendenza per i Beni Archeologici Puglia – Centro Operativo di Taranto.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi