Indotto, nessun credito pagato da AMI

Le imprese dell’indotto AMI continuano a tenere il presidio davanti allo stabilimento: nessuno dei loro crediti è stato finora pagato

“Nessun pagamento effettuato da parte di ArcelorMittal Italia alle aziende dell’indotto, neanche in minima percentuale: contrariamente a quanto dichiarato dall’azienda nella serata di ieri a Confindustria e sindacati, convocati nella direzione dello stabilimento, nessun credito è stato soddisfatto neanche come anticipo rispetto alla mole creditizia maturata da parte delle aziende fornitrici.
Le imprese, che da lunedì scorso continuano a tenere il presidio spontaneo e autogestito davanti allo stabilimento, hanno assicurato già da ieri sera, accogliendo la richiesta di Confindustria Taranto, gli interventi necessari per la messa in sicurezza degli impianti.
In assenza del saldo dei crediti, tuttavia, riprenderanno con il blocco delle attività interne allo stabilimento a partire dalle 12 di domani, giovedì 21 novembre.”

Nota di Confindustria Taranto.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi