fbpx

La provincia di Taranto nel Libro dei record

Un altro grandissimo risultato per il maestro pizzaiolo Tarantino Michele Di Bari che dopo il brillante successo conquistato al campionato di “pizza convivium” l’omino di ferro a Marina di Cecina, in provincia di Livorno, ha partecipato a Torre Annunziata all’iniziativa “Guinness World Record”.

Quaranta pizzaioli di altrettante pizzerie, tra cui il crispianese Michele Di Bari in squadra col martinese Giacomo Diamante, sono entrati nel libro dei Guinness sfornando 10.893 pizze (poco meno delle 12.000 pizze preventivate) a fronte del precedente record che apparteneva alla Svizzera di 10.127 pizze. Circa 30 quintali di farina, 600 quintali di fiordilatte, 100 cartoni di pomodoro, 6 forni: numeri da capogiro per aggiudicarsi il “Guinness World Record”, con una buona parte delle pizze prodotte andate in beneficenza.

L’eccezionale traguardo è stato raggiunto grazie all’Associazione “Gruppo Piccola Napoli”, capitanata dal presidente Paco Linus insieme al vicepresidente Enzo Fiore. “Un ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato – ha sottolineato Michele Di Bari – così come al supporto di Punto Caldo di Crispiano per avermi accompagnato in questa impresa. Siamo felicissimi di questo record e anche in questo caso Taranto e la sua provincia possono definirsi protagonisti”.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi