A dicembre torna la partita del cuore

Inizia a prender forma l’evento di solidarietà che vedrà Taranto protagonista domenica 1 dicembre. La partita del Cuore alla Stadio Erasmo Iacovone tra la Nazionale Artisti Italiani e una squadra di Taranto che sarà composta da rappresentanti di varie categorie come avvocati, medici, commercialisti e non solo. Ispirazione di Alessandro Arena, Presidente della Nazionale Artisti. Il ricavato dell’iniziativa andrà all’Ant (Associazione Nazionale per la lotta contro i Tumori).

“L’idea di organizzare la gara in Puglia in apertura del mese di Dicembre si collega al meglio al periodo più “dolce” dell’anno. Ma non solo – spiega Arena -: Taranto è una città che amo, mi ha colpito sin dal primo momento in cui c’è stato il contatto con gli organizzatori. L’Ant e la Nazionale Artisti insieme per riempire di entusiasmo lo stadio e aiutare chi lavora a sostegno di coloro che attraversano un momento difficile della propria vita. Al contempo mi preme sottolineare come ci saranno tanti protagonisti della città di Taranto che vivono quotidianamente il territorio e hanno deciso di mettersi in “gioco” per poter concretamente dare un “calcio” al male del secolo e provare ad alleviare i problemi di ammalati e famiglie. L’invito – conclude Arena – è quello di seguire costantemente tutti gli aggiornamenti sui nostri canali social per poter essere informati sull’evento del 1 dicembre che vedrà, al contempo, una serie di iniziative collaterali di avvicinamento con al centro il tema della solidarietà”.

Sulla pagina Facebook ufficiale “Partita del cuore Taranto 2019” sono stati svelati i primi nomi di artisti che hanno già risposto “presente”. Dall’ex portiere Stefano Tacconi all’attore Gabriel Garko, passando per Salvatore Esposito, meglio conosciuto come Genny Savastano in Gomorra, e Antonio Ciccone. La simpatia di Gennaro Russo alias Catarella del Commissario Montalbano, oppure Paolo Noise e Alberto Lato, Alfredo Li Bassi, lo Youtuber Diego Laurenti, Antonio Sperandeo, Antonio Zequila e Marco Morrone, meglio conosciuto come “Saluda Antonio”.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi