IL SINDACO LUPOLI: “CHIAREZZA SU IMPIANTO COMPOSTAGGIO”

Lupoli: Confronto su impianto di compostaggio a Pulsano

Nota del sindaco di Pulsano Francesco Lupoli. “Da tempo sui social assisto a polemiche e a insulti rivolti alla mia persona in riferimento all’impianto di compostaggio. Poiché ognuno ha il suo stile, non ho risposto e non risponderò a meschine bassezze e a strumentalizzazioni politiche. Al netto delle chiacchiere, la questione è chiara: l’Amministrazione ha dato disponibilità ad un impianto di compostaggio, ma l’opposizione ed alcuni cittadini riunitisi in comitati affermano che esisterebbe rischio per l’ambiente e per la salute dei cittadini, sebbene tali impianti risultino ampiamente presenti in Italia e all’estero.

Se tutte le parti sono in buona fede (e non si vuole trasformare la vicenda in una occasione per mettere a rischio la coesione sociale del paese) la soluzione del problema è semplice. Invito sin d’ora i vari comitati contrari all’impianto di compostaggio a coordinarsi tra loro e nominare un rappresentante che si interfacci con l’Amministrazione.

Nei prossimi giorni convocherò una riunione operativa con i capigruppo e col rappresentante dei comitati, alla quale inviterò l’Assessore Regionale alle Attività Produttive ed il Sindaco di Leporano. In quella sede, formalizzerò la seguente proposta: Il Comune di Pulsano e le parti sociali individueranno (in mancanza di unanimità anche per sorteggio) una Università Internazionale o altro organismo di indiscusso prestigio, cui proporre un semplice quesito, “l’impianto di compostaggio da realizzarsi in località Palata di Pulsano, viste le sue caratteristiche tecniche e la sua localizzazione, COSTITUISCE O NON COSTITUISCE pericolo per l’ambiente e per la salute dei cittadini di Pulsano e dei Comuni limitrofi?”.

Tutte le parti, e l’Amministrazione in primis, si impegneranno ad accettare il parere.

All’esito del parere, il Comune di Pulsano confermerà oppure revocherà la manifestazione di interesse. Ritengo che chiunque non sia in malafede o non si ritenga depositario della verità sarà d’accordo su questa soluzione, che credo garantisca la verità scientifica e la democrazia popolare. E’ evidente che l’amministrazione intende tutelare (e tutelerà!!!) come bene primario la salute e l’ambiente.

Sono certo che solo con il supporto della scienza e con il confronto sereno e senza pregiudizi tra le forze responsabili presenti nel paese potremo prendere insieme la decisione più giusta, perché, come diceva Don Milani, uscire dai problemi da soli è avarizia uscirne insieme è Politica.”

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi