DI LENA: CHE FINE HA FATTO IL CANALE DELLE CANNEDDE?

Il canale delle cannedde non è un semplice corso d’acqua, ma è torrente secolare che dal bosco sfocia nel suo corso millenario sulla bella spiaggia adiacente a Fata Morgana. Su questo torrente improvvisamente scomparso chiedeva chiarezza il consigliere dell’Unione dei Comuni Terre del Mare e del Sole, Angelo Di Lena agli uffici preposti .  “Nei giorni scorsi sono stato informato da un cittadino che il canale delle cannedde, torrente secolare che dal bosco sfocia sulla spiaggia adiacente a Fata Morgana non esiste più.  Sono andato personalmente a constatare per verificare quanto riferitomi.  Faccio presente che non parliamo di un corso d’acqua comune, ma di una fonte che da secoli ha fatto attingere acqua nelle otri e anfore che servivano ai Romani per la navigazione per andare a colonizzare i paesi del mediterraneo e che ancor prima serviva al primitivo popolo pulsanese dell’età del bronzo che si era insediato sul promontorio roccioso di torre Castelluccia.

Cosa è accaduto? Credo che occorre fare chiarezza. Alcuni tecnici da me interpellati mi hanno riferito che il corso del torrente potrebbe essere stato deviato e infatti si sente che l’acqua scorre ed oggi ho avuto le certezze anche dagli uffici preposti . Come cittadino, ma, soprattutto, come amministratore che ha l’obbligo di tutelare le bellezze storiche ed architettoniche del nostro territorio, ho sentito  il dovere di chiedere una verifica dello stato dei luoghi e della regolarità di tutto ciò. Il territorio di Pulsano va tutelato, soprattutto, nella sua storicità. Cancellare la nostra storia significa cancellare il nostro futuro”.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi