CONGEDO: “PER UNA MAMMOGRAFIA POSTI LIBERI DAL 2021. IMPOSSIBILE FARE PREVENZIONE”

“Richiamare ad ottobre per prenotare nel 2021”. Questa la risposta ricevuta da una cittadina leccese che, dovendo fissare un nuovo appuntamento per una mammografia di controllo -consigliata a tutte le donne in via preventiva per scongiurare la presenza di tumori-, ha dovuto fare i conti con la realtà sanitaria pugliese nonché col grande nodo ancora da sciogliere: le liste d’attesa. “Anche qualora ci fosse stata urgenza, i tempi sarebbero stati più ristretti ma comunque non prima del 2020″, chiosava l’addetta alle prenotazioni.

Mi chiedo come sia possibile che, a cinque anni dal suo insediamento, il governatore Michele Emiliano non sia stato in grado di individuare un professionista che nella sua giunta si occupasse di Sanità e che potesse occuparsi solo di quello e non anche di giochi politici e scalate di potere. Come si può, poi, promuovere campagne di prevenzione se poi l’utente è costretto non solo ad aspettare anni, ma a doversi recare in strutture private, pagando fior di quattrini, quando il pubblico dovrebbe garantire un livello assistenziale quantomeno minimo. In Puglia non ci è dato usufruire neppure del minimo, eppure Emiliano sbandiera la realizzazione dell’84% del suo programma di governo: le liste d’attesa saranno nel 16% non ancora realizzato.”

Così Erio Congedo, consigliere regionale Fratelli d’Italia Puglia.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi