fbpx

LAVORATORI IN CASSA INTEGRAZIONE, I PIANI FORMATIVI NON PARTONO

“Le organizzazioni sindacali di FIM – FIOM – UILM, alla luce dell’ultimo incontro tenuto in data 21 marzo 2019, chiedono un incontro presso la sede della Regione Puglia in riferimento alla riattivazione del bando Regionale (ex avviso IV/2017) concernente l’inserimento in percorsi formativi e di riqualificazione di lavoratori cassintegrati a zero ore per la rapida attuazione del bando formativo per il 2019. Richiesta di incontro urgente sollecitata anche in virtù delle notizie apprese dalla stampa, circa l’avvenuta realizzazione da parte di codesto Ente di un Avviso Pubblico inerente i Piani Formativi. Ribadiscono che il piano formativo è finalizzato ad un primo ed immediato percorso di aggiornamento e/o rinforzo del bagaglio di competenze professionali per i lavoratori Ilva in Amministrazione Straordinaria per (Integrazione al reddito) a zero ore. Sollecitano pertanto ad una convocazione urgente, finalizzata alla ripartenza del tavolo di confronto”.

LAVORATORI EX ILVA IN CASSA INTEGRAZIONE, BORRACCINO: COMPRENDIAMO LA RABBIA  PER L’ATTESA  MA PRESTO PRENDERANNO IL VIA I CORSI DI FORMAZIONE

“Raccogliamo con grande attenzione l’appello dei sindacati metalmeccanici finalizzato a sollecitare l’amministrazione regionale, l’Ilva in amministrazione straordinaria e Arcelor Mittal ad avviare quanto prima i corsi di formazione destinati ai circa 1700 lavoratori dell’impianto siderurgico tarantino collocati in cassa integrazione dopo le assunzioni fatte nei mesi scorsi dal colosso indiano dell’acciaio e le fuoriuscite volontarie e incentivate. Posso assicurare, per quel che mi compete, che stiamo alacremente lavorando per concretizzare quanto prima la prospettiva che la Regione Puglia persegue da tempo, e cioè quella di far partire i corsi finalizzati alla riqualificazione di questo personale e al sostegno del loro reddito,  in modo da andare incontro alle giuste esigenze e aspettative di questi lavoratori e delle loro famiglie che attraversano una fase particolarmente delicata e complessa. Comprendiamo benissimo la frustrazione e lo scoramento per un’attesa che si protrae da tempo su un tema così importante, ma purtroppo i percorsi amministrativi e burocratici devono fare i conti, quotidianamente, con problemi e difficoltà che spesso non dipendono dalla nostra volontà. Quello che posso fare è assicurare che l’impegno del Governo regionale, a cominciare da quello del Presidente Emiliano, per risolvere questa questione, è massimo, e a brevissimo, dopo il necessario passaggio in Giunta, si potranno toccare con mano i frutti di questo lavoro. La strada è tracciata e la percorreremo fino in fondo. Su questo chiedo ai lavoratori, alle loro famiglie e ai loro rappresentanti sindacali di non nutrire alcun dubbio perchè il Governo regionale farà la sua parte e resterà al loro fianco sempre. Cosi come farà la sua parte, sempre la Regione,  per l’indennità aggiuntiva che abbiamo previsto per i progetti di pubblica utilità.” Lo scrive Mino Borraccino, Assessore allo Sviluppo Economico  Regione Puglia.

Commenta l'articolo:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi